giovedì 24 gennaio 2008

Lentamente muore

Appena comunicata la notizia della fine del governo Prodi. Mi ci vorrebbe una canna gigantesca, come quella che Moretti si concede dopo la vittoria di Berlusconi nel 1994, in quel gioiello del suo cinema che è “Aprile”. Visto che me lo aspettavo, e non potevo godere di un cannone alla “Moretti”, di Moretti mi è bastata una birra, di quelle giganti. Bravo Romano, hai seguito la scelta della parlamentarizzazione della crisi, come avviene in ogni serio paese civile e rispettoso delle regole e delle istituzioni. Non nego che mi sto sentendo male. Stamani ai miei studenti di centro destra ho chiesto di non venire a scuola domani, perché so che mi sfotteranno, nel loro modo comunque amichevole e rispettoso, e so anche che abbandonerei la mia solita correttezza liberale e farei una strage. Ovviamente loro sanno che scherzo, ma credo che, se verranno, mi rispetteranno in silenzio. Almeno lo spero. Da come mi sento adesso mi verrebbe voglia di mandare un certificato medico falso, cosa che non ho mai fatto, anche se sono certa che ogni medico certificherebbe il mio stato comatoso. “Lentamente muore” è la poesia di Neruda che quell’inquisito di Mastella ha letto oggi dal suo banco del Senato. E’ morto lentamente questo governo, paralizzato da una visione politica miope, riduttiva, che lo ha letteralmente paralizzato. Peccato, credo che si sia persa un’ottima occasione. E’ morta lentamente l’“Unione” e mi chiedo, adesso, quando il Pd abbia aiutato o meno questo tracollo. Ma sono rinati i democristiani. Cazzo, alla fine i democristiani si vedono, vengono fuori, risorgono al di là di ogni strato di novità, al di là di ogni camaleontica trasformazione. Ed hanno votato contro, magari pensando a cosa potranno guadagnare nel passare dall’altra parte. Oddio che serata. Correggo i compiti dei ragazzi di seconda e penso che, una volta che tornerà il nano e che Buttiglione sarà Ministro della Pubblica istruzione, se vorrò diventare un’insegnante di ruolo dovrò abbandonare la filosofia e darmi alla religione. Forse avrò qualche possibilità. Voi come state?

12 commenti:

Gianluca ha detto...

Per dirla come Woody Allen..Dio è morto, Marx è morto ed io non mi sento tanto bene..
credo che berrò qualcosa di forte..

Anonimo ha detto...

mi sa che stasera ci alcolizziamo 1 pò tutti...chi per depressione...
chi per "follemente brindare"...
il problema è che il Popolo italiano sembra sempre alcolizzato per la politica...perchè dimentica le cose positive fatte e persino quelle negative...o forse non le capisce...un pò me lo chiedo...

Mat ha detto...

io le canne me le sono fatte...

°bio° ha detto...

Distrutto, un pò dall'influenza ma soprattutto dall'andare delle cose in questi giorni. Sotto il governo massone del nano io, vigile del fuoco, ho assistito alla distruzione del corpo nazionale a favore del volontariato pagato, caso unico al mondo, credo. Il mio "capo" era un idiota di nome Scaiola, e questo è già tutto dire.. Per non parlae di Bertolaso, cagnolino del nano messo lì dove può gestire miliardi su miliardi senza far sapere nulla a nessuno. Tempi bui ci aspettano.

Bra ha detto...

Davvero Mastella ha letto Neruda in aula? Povero Pablo!

Anonimo ha detto...

E fra l'altro, manco era una poesia di Neruda!

Speravo di svegliarmi scoprendo che era stato tutto un brutto sogno e invece...
Vedere il pessimo spettacolo in Senato e i fascisti che manifestano per strada!
Sto male, molto male e sono molto, molto preoccupata, anzi sono terrorizzata dal Berlusconi III!

Susanna

Barbara ha detto...

Troppo ottimista sul comportamento dei miei studenti di centro-destra! Ieri sera alla dieci avevano già telefonato....Tanto gli voglio bene lo stesso....
Mat beato te.....
Susanna grazie mille per le tue costanti visite...

Guernica ha detto...

Buona seraaa!!!Prima di tutto grazie per il commento sul blog.
Poi ti dico che mi piace la frase che apre il tuo di blog! Non a caso Montale l'ho studiato molto e m'è rimasto nel cuore!
Per quanto riguarda la situazione politica sinceramente sto vivendo momenti di scoraggiamento totali...
...canna o alcol?alcol o canna???

Giovanna Alborino ha detto...

la poesia non era di neruda..
a me ha dato fastidio il comportamento dei politici in aula, sputi, offese..
che bell'esempio..

buon week end

Spippy ha detto...

Amarezza, delusione, incredulità, preoccupazione, rabbia, nervoso, isteria.. prendi tutte queste emozioni qui, elevale all'ennesima potenza, shekera un po' e avrai il mio stato d'animo. Ora scusa, ma vado a sbattere la testa contro al muro. Dopo aver bevuto il cocktail portentoso, s'intende.

Anonimo ha detto...

eh sì,ci aspettano davvero tempi bui,ma poi questi che sono passati erano luminosì?con questo partito democratico cattolico bigotto,non sarebbe stato meglio,con gente come rutelli e la binetti non si và da nessuna parte,ho paura che lo prenderemo sempre in quel posto , con qualsiasi governo avremo,mi chiedo che fine ha fatto la modifica o abrogazione della legge biagi,o i tanti decantati o viturperati pacs?
ps quando accendi la canna fammi uno squillo...hasta la victoria

Anonimo ha detto...

Perche non:)