giovedì 28 febbraio 2008

I silenzi di febbraio

Sta per finire questo febbraio pieno di silenzi. Ieri ha telefonato Cristina per sapere se fosse accaduto qualcosa di grave, visto che non trovava più parole con assidua frequenza. Le ho spiegato che ogni cosa è al suo posto, ossia ogni cosa è incasinata come al solito, ma che tutto sta andando bene. Non ho più la connessione con la Tim, vista la difficoltà a connettermi e l'inutile spreco di denaro e quindi, potendo utilizzare solo i computer della scuola, non sempre ho la possibilità di godere di un po' di calma e, soprattutto, di solitudine. Eppure avrei davvero voluto scrivere: del rapporto con i miei ragazzi, della mia laguna, delle mie corse e di questa campagna elettorale che mi stupisce piacevolmente. Adesso poi sono alle prese con la vecchiaia incalzante di Bice che, dopo un breve ricovero in clinica veterinaria, è ancora pià affettuosa di prima e riscalda le mie giornate sui libri.
Il Consiglio di classe ha deciso e sarò commissaria interna agli esami di maturità, ma non sono affatto contenta di accompagnare quella classe difficile fino alla fine e mi stupisco di come, da parte loro, ci sia un rifiuto ad ogni minimo sforzo. Eppure il mio lavoro vuol dire anche questo, un confronto serrato e continuo anche con chi si rifiuta di ascoltare. In attesa che qualcosa si smuova e che l'ansia da esame li scuota un po' tutti, mi sono comprata "Diario di scuola" di Pennac. Chissà che non arrivi qualche illuminazione. Adesso c'è una mamma che vuole parlare con me: a parte il fatto che, vista la loro assenza, è bene non farsi scappare questa occasione, non potrebbero rispettare gli orari di ricevimento? Un caro e affettuoso saluto a tutti, spero di tornare presto.

8 commenti:

Fragola ha detto...

A presto Barbara... pare che questo sia un periodo intenso e intricato per tante persone.
bacino alla Bice!

Gianluca ha detto...

Un abbraccio affettuoso.

g

LauBel ha detto...

che dire? in bocca al lupo!!!

Bk ha detto...

bentornata...
sono quasi due settimane...
mancavi sai?
smack bk

Guernica ha detto...

Un bacio e un abbraccio!

rompina ha detto...

bentornata! :o)
i periodi incasinati...quanto rompono e sfiancano...pero' poi passano, passa tutto!
un abbraccio a te e anche io do un bacino alla Bice... ;o)

Spippy ha detto...

Eh cara Barbara, a quanto pare i genitori non sono più quelli di una volta. E non parlo solo di questa mancanza di rispetto verso gli orari di ricevimento. Parlo anche del fatto che una volta i genitori erano stile "il professore ha sempre ragione". Adesso è il figlioletto prediletto ad avere sempre la precedenza. Una sana via di mezzo, a quanto pare, è impensabile.
In bocca al lupo per tutto, e speriamo che Marzo riservi belle sorprese!

rompina ha detto...

com'e' andato il compleanno della tua mamma? ancora auguri!!! ;o)